L’apertura della partita Iva come risposta alla crisi

ContiPronti.it – Il servizio contabile più comodo e economico

Chiedi info

Sul sito del Sole 24 Ore sono stati pubblicati dei dati di un’analisi condotta dai tecnici delle Finanze sui redditi d’impresa.
Tra questi dati ve n’è uno in particolare che colpisce: la crescita in percentuale delle aperture di partita Iva da parte dei giovani italiani sul totale delle aperture del 2010.
Infatti, secondo questi dati, il tasso di apertura di partita Iva da parte di soggetti sotto i 30 anni sul totale delle nuove partite Iva aperte nel 2010 è stato del 22,5%, e cioè di quasi 3 punti percentuali superiore all’anno precedente, quando questa percentuale era del 19,8%.
Questo dato sembra fotografare una parte del mondo giovanile del nostro paese che alla crisi ha reagito con uno scatto di intraprendenza, scommettendo su una nuova attività in proprio.
In questo dato con tutta probabilità rientrano anche quei giovani che sono stati costretti all’apertura della partita Iva, per mantenere un lavoro che già c’era o per iniziare un nuovo lavoro con una modalità di rapporto con l’azienda meno oneroso per quest’ultima.
Ma probabilmente in questa crescita delle aperture di partita Iva tra i giovani italiani c’è anche la consapevolezza che in un mercato in difficoltà in cui le garanzie di una volta sembrano venire meno, ci si deve giocare in prima persona. Anzi, il momento di difficoltà passato e, in parte, anche presente, può essere un’opportunità per inventarsi o programmare una nuova vita professionale, magari più soddisfacente di quella che c’era prima.
E il dato relativo alla crescita delle aperture di partita Iva tra i giovani under 30 dell’anno scorso non sembra essere un exploit isolato, ma sembra essere parte di un trend di crescita costante, dato che nel 2006 la percentuale di partite Iva aperte dai giovani sotto i 30 anni sul totale delle partite Iva aperte in Italia era solo del 12,6%.
Comunque lo si legga, questo è quindi un dato che riflette un atteggiamento positivo di reazione dei giovani italiani a un periodo economico denso di dubbi e incertezze, e fa ben sperare per la lotta contro uno dei grandi mali dell’economia italiana, ossia l’alta percentuale della disoccupazione giovanile.

Leggi tutte le news

Se desideri ricevere informazioni sui nostri servizi, comodi ed economici, di gestione della contabilità a distanza e di consulenza su apertura partita Iva e regime dei minimi, puoi contattarci compilando il form che trovi qui sotto.

[customcontact form=1]

Lascia un commento